La coxartrosi o artrosi dell’anca: sintomi e trattamenti

Fisiosanity Informa / La coxartrosi o artrosi dell’anca

Young man in casual office shirt having hip pain

La coxartrosi è una patologia di tipo infiammatorio e a carattere cronico causata dalla degenerazione della cartilagine che ricopre l’articolazione dell’anca, chiamata in gergo medico articolazione coxo-femorale.

Cos’è la coxartrosi?

L’articolazione coxo-femorale è costituita dalla parte superiore del femore e dell’acetabolo, l’osso cavo del bacino, e ha l’importante compito di permettere il mantenimento della posizione eretta, permettendo la deambulazione grazie alla sua elevata mobilità.

Si tratta infatti di un’articolazione molto complessa, che consente una notevole varietà di movimenti molto importanti, come:

  • l’abduzione
  • l’adduzione
  • l’estensione
  • la flessione

 

Per queste ragioni, l’anca è una parte del nostro corpo soggetta a stress meccanici costanti e ad usura. Nel caso di coxartrosi si verifica, dunque, una progressiva usura della cartilagine che lascia scoperte le ossa e favorisce il contatto tra loro, causando infiammazione.

anca


I principali sintomi dell’artrosi all’anca

Dolore: il paziente può presentare dolore al gluteo e nella zona dell’inguine, con possibile diffusione alla zona lombare o al ginocchio. Generalmente si presenta al mattino o dopo un periodo di riposo, come ad esempio dopo essere stati seduti a lungo.

Zoppia causata dal dolore o da possibili alterazioni della lunghezza dell’arto che, nell’artrosi tende ad accorciarsi.

Limitazione dei movimenti: nei casi di coxartrosi in stadio avanzato, il paziente può avere difficoltà nell’eseguire anche le più comuni attività giornaliere, come salire o scendere le scale, alzarsi dalla sedia, allacciare o mettere le scarpe.

Diagnosi dell’artrosi dell’anca

Per una corretta diagnosi è indispensabile rivolgersi a un ortopedico, il quale prescriverà degli esami strumentali idonei alla conferma della patologia quali:

  • Radiografia del bacino
  • Proiezione assiale dell’anca
  • Ulteriori esami come la TAC e la Risonanza Magnetica

Le cause della coxartrosi

Si possono distinguere due tipi di artrosi dell’anca:

La coxartrosi primaria è attribuita ad una predisposizione genetica, dove l’invecchiamento dei tessuti gioca un ruolo importante. Infatti, questa forma si verifica solitamente dopo i 60 anni d’età.

La coxartrosi secondaria, invece, è causata da altre patologie o da malformazioni congenite dell’articolazione stessa. Generalmente si verifica prima dei 45 anni d’età. Le sue principali cause sono:

  • Diabete e malattie cardiovascolari
  • Obesità e sovrappeso che comportano un aumento del carico sull’articolazione
  • Altre patologie come morbo di Cushing, morbo di Perthes, malattia di Paget
  • Traumi come fratture, lussazioni o processi infiammatori
 

Individuare precocemente le patologie o le anomalie morfologiche che possono portare ad un’artrosi, permette di effettuare interventi mirati ed efficaci, utili per ritardare il più possibile un eventuale impianto di protesi d’anca.

I rimedi per la coxartrosi

I trattamenti disponibili per il controllo della coxartrosi variano in base allo stadio della patologia. In un primo momento, si attuano terapie conservative per rallentare la progressione e permettere la deambulazione autonoma. Queste terapie prevedono:

  • l’assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) per il controllo del dolore;
  • fisioterapia, inizialmente con terapia fisica antalgica, come tecarterapia e laserterapia ad alta potenza utili a ridurre il dolore, successivamente con terapia manuale riabilitativa per migliorare il movimento.

La terapia conservativa resta utile per ritardare l’intervento più a lungo possibile, sebbene rimandare il trattamento chirurgico non sia sempre la strategia più intelligente.

Nei casi in cui non sia più possibile controllare il dolore e la deambulazione risulti sempre più difficoltosa, viene preso in considerazione l’impianto di protesi d’anca.

 FT Dr. Enrico Gumirato

Conosci questi sintomi e vuoi saperne di più?